Bentrovati!

Era ormai da un po’ di tempo che tentavo di elaborare una mia versione del banana bread, il pane di banane molto diffuso nei paesi anglosassoni. Ovviamente il mio obiettivo era realizzare una ricetta low FODMAP, ma non solo: volevo evitare la frutta secca, perché so che per alcuni di voi rappresenta un problema. Volevo anche provare a non utilizzare alcun tipo di zucchero, perché credo che in questo caso, se le banane sono belle mature, non sia proprio necessario.
Inoltre, alcuni di voi spesso mi dicono che hanno un po’ di problemi a trovare gli ingredienti che utilizzo di solito, specialmente lo sciroppo d’acero e l’olio extravergine di cocco. Perciò, questa volta, ho voluto utilizzare solo ingredienti facilmente reperibili.

banana bread pane banane

La farina che utilizzo in questa ricetta è quella di grano saraceno, che ormai è reperibile in quasi tutti i supermercati italiani. Uso spesso questo tipo di farina perché, pur essendo naturalmente senza glutine, dona ai dolci e ai lievitati in generale una buona consistenza, al contrario di quella di riso ad esempio. L’unico “problema” è che secondo alcuni il grano saraceno ha un sapore molto particolare e troppo deciso. Un sapore che però io adoro! Se a qualcuno di voi non dovesse piacere, allora consiglio di provare a sostituirla con altre farine, ma tenete presente che la consistenza potrebbe cambiare molto.

Questa volta ho deciso di utilizzare l’olio extravergine d’oliva, che di solito non uso mai nei dolci perché credo che il sapore di quello cocco sia più adatto a questo tipo di ricette. Questa volta però ho fatto una eccezione perché questo banana bread non lo considererei proprio un dessert. Innanzitutto non è molto dolce (dato che non ho aggiunto alcun tipo di zucchero), inoltre non ha proprio la consistenza di una torta, ma piuttosto quella del pane in cassetta. È quindi ideale come pane da prima colazione o merenda. Vi consiglio di accompagnarlo con un velo di marmellata (a base di frutta e dolcificanti ammessi), un po’ di crema di frutta secca o la mia crema spalmabile al cioccolato fondente. In alternativa, a me piace servirlo con un po’ di yogurt greco (che ho reintrodotto in piccole dosi) e una piccola porzione di frutta fresca. 

banana bread pane banane

 

Dato che non contiene zuccheri, questo banana bread può essere consumato anche tutti i giorni, Potete anche proporlo ai vostri bambini, sono certa che anche a loro piacerà. Infine, oltre ad essere low FODMAP, questo pane è anche senza glutine, senza latticini, senza frutta secca e senza zuccheri aggiunti. Più di così!

Come sempre, se lo provate, fatemi sapere se vi è piaciuto!

NOTA BENE: lo stampo che utilizzi deve essere delle dimensioni giuste, altrimenti il pane si secca troppo e rimane troppo basso. Se hai solo teglie più grandi di quella suggerita, allora ti consiglio di aumentare le dosi degli ingredienti seguendo con attenzione le proporzioni.

Banana bread
Write a review
Print
Ingredienti per uno stampo rettangolare di 20 cm
  1. 125 gr di farina di grano saraceno
  2. 3 banane molto mature (almeno 250 gr di polpa in totale)
  3. 2 uova
  4. 50 gr di olio extravergine d'oliva
  5. 1 cucchiaino bello pieno (circa 7-8 gr) di lievito per dolci
  6. Un pizzico di sale
  7. Polvere di vaniglia (opzionale)
Procedimento
  1. Preriscalda il forno a 160°C.
  2. Frulla le banane fino a ridurle in crema.
  3. In una ciotola, sbatti bene le uova con le banane e l'olio extravergine d'oliva fino ad ottenere un composto bello gonfio e spumoso. Ti consiglio quindi di utilizzare una frusta elettrica.
  4. In un'altra ciotola mescola farina, lievito, sale e polvere di vaniglia.
  5. Unisci al composto umido di uova, banane e olio, gli ingredienti secchi, setacciandoli.
  6. Mescola bene con un cucchiaio di legno, dal basso verso l'alto.
  7. Versa il composto in una teglia rettangolare (da plum cake) ricoperta di carta da forno: la teglia deve essere 20 cm di lunghezza.*
  8. Cuoci in forno (ventilato) preriscaldato per circa 50 minuti (o anche qualche minuto in più), fino a quando il pane è ben cotto (ti consiglio di fare la prova stecchino).
  9. Ti consiglio di servire il pane di banane accompagnato da yogurt greco (o senza lattosio) e frutta, oppure con la mia crema al cioccolato fondente.
  10. Conservalo in un contenitore ben chiuso per circa 3-4 giorni.
Notes
  1. *Mi raccomando, la teglia deve essere delle dimensioni giuste, altrimenti il pane rimane troppo basso. Se hai solo teglie più grandi, allora ti consiglio di aumentare le dosi (vedi la nota sopra).
Polvere di Vaniglia http://www.polveredivaniglia.it/
In English:

Banana Bread
Write a review
Print
Ingredients for a 20 cm loaf tin
  1. 125 gr (1 cup) of buckwheat flour
  2. 3 very ripe bananas (about 250 gr in total)
  3. 2 eggs
  4. 50 gr (1/4 cup) of extra-virgin olive oil
  5. 1 heaped teaspoon (about 7-8 gr) of baking powder
  6. A pinch of salt
  7. vanilla powder (optional)
Instructions
  1. Preheat oven at 160° C.
  2. Blend the bananas until nice and creamy.
  3. In a bowl, whisk the eggs together with bananas and extra virgin olive oil until everything in nice and fluffy, preferably using an electric hand mixer.
  4. In another bowl, mix flour, baking powder, salt and vanilla powder.
  5. Add the dry ingredients (sifted) to the wet ingredients mixture (eggs, bananas and oil).
  6. Mix well using a wooden spoon, stirring from the bottom to the top.
  7. Pour the mixture into a loaf tin covered with parchment paper: the tin must be 20 cm long.*
  8. Bake in preheated fan oven for about 50 minutes or until well cooked (just test the cake with a toothpick).
  9. Serve the banana bread topped with Greek (or lactose) yogurt and fruit, or my dark chocolate spread.
  10. Store the banana bread in an airtight container for about 3-4 days.
Notes
  1. * Please, note that the loaf tin must be of the right size, otherwise the bread may become too dry or may not rise properly. If you only have bigger loaf tins, then you should probably double the quantities.
Polvere di Vaniglia http://www.polveredivaniglia.it/
Banana bread è stato modificato il 8 settembre 2016 da Elena

Advertisement

Pin It on Pinterest