Chi mi segue su Facebook sa che qualche mese fa avevo promesso un articolo con una lista di prodotti low FODMAP in commercio. Quando si inizia a seguire questa dieta infatti è difficile capire cosa mangiare e cosa invece sia meglio evitare. Spesso si va nel panico perché di punto in bianco ci si vede costretti ad eliminare pane, pasta, alcuni latticini, alcuni tipi di verdura, alcuni tipi di frutta. Comprare alimenti senza glutine non basta: non solo perché (celiachia esclusa) nel nostro caso spesso non è il glutine a creare problemi, ma anche perché questi prodotti oltre ad essere super costosi a volte contengono altri ingredienti ad alto contenuto di FODMAP, come latte, inulina, fruttosio e chi più ne ha più ne metta. Qualche mese fa avevo quindi pubblicato un altro articolo in cui davo consigli su come leggere le etichette per scovare ingredienti ad alto contenuto di FODMAP.

Ora, prima di presentarvi la tanto attesa lista di prodotti ci tengo a precisare una cosa: il modo migliore per evitare ingredienti high FODMAP è consumare cibi freschi e con pochi ingredienti, non c’è nulla da fare. Capisco però chi, per motivi di tempo e impegni vari, non può cucinare tutti i giorni o preparare tutto a partire da zero. Di tanto in tanto quindi può capitare che si consumino prodotti confezionati, ma la nostra alimentazione non dovrebbe essere basata solo su quelli.

La dietista Arianna Rossoni, ad esempio, consiglia una dieta antinfiammatoria priva di prodotti industriali al fine di lenire lo stato di infiammazione provocato dal colon irritabile. Anche Kate Scarlata, una delle dietiste più esperte in fatto di FODMAP, include proprio il “basare la propria alimentazione sui prodotti con lunghe liste di ingredienti” tra le insidie più comuni per chi segue questa dieta. Anche perché, al di là del discorso “sano o non sano” (sul quale si potrebbe discutere per ore), questi prodotti spesso includono anche ingredienti che non sono stati testati e quindi non si sa neppure se siano low FODMAP oppure no.

Detto questo, ecco a voi una versione molto scarna e preliminare della lista di prodotti low FODMAP in commercio. Preliminare perché aspetto i consigli di tutti voi per completarla. Conoscete un prodotto low FODMAP di buona qualità (preferibilmente con pochi ingredienti) in commercio? Potete lasciare un commento qui sotto e provvederò ad inserirlo nella lista.

Crackers e sostitutivi del pane

Pain de Fleurs (crackers al grano saraceno, quinoa, multicereali, cocco), Baule Volante (foglie di grano saraceno), Crakers Piaceri MediterraneiLa Finestra sul Cielo (Cracker di Avena), Scotti (crackers di riso), Fiorentini (snack salati SI&NO di riso).

Quasi tutti i tipi di gallette di riso (leggere però le etichette).

Pasta

Felicia bio (pasta di riso integrale, grano saraceno, mais-riso e multicereali, evitare quelle a base di farine di legumi), Barilla Senza Glutine, Garofalo Senza glutineGerminal Bio (pasta di riso e quinoa, mais e riso, grano saraceno e mais), Rummo (riso integrale e mais).

Biscotti e prodotti per la prima colazione

Sarchio (Biscotti saraceno e cocco, Nocciolosi, Fior di limone, Cioccolosi, Chocofleur), Germinal Bio (Biscotti Carota Mandorla Grano Saraceno).

Esselunga (fiocchi di mais)

Barrette

Sarchio (Snack semi di girasole e lino, Snack semi di zucca, Soffio di riso con cioccolato fondente extra), Rapunzel (Sesamini), Quinua Real (Barretta di quinoa con cacao).

Farine

Marca Amo Essere (Preparato Tante Torte), Mix Schär (evitare quelli con la fibra di mela).

Evitare quelle che contengono frumento deglutinato, fibra di mela, fibra di cicoria (inulina), latte.

Nota: Le gomme (guar, xantano…) non sono ad alto contenuto di FODMAP, ma vengono comunque fermentate rapidamente nell’intestino, dunque potrebbero provocare gonfiore.

Latticini

Yogurt

Tutti quelli deattosati, tipo Zymil o Bella vita – Merano (naturale, vaniglia, fragola senza lattosio), Mevgal (Yogurt greco senza lattosio).

Evitare quelli a base di frutta ad alto contenuto di FODMAP e quelli contenenti inulina o sciroppo di glucosio-fruttosio.

Formaggi

Feta (marca Meteora, ad esempio), Parmigiano Reggiano, Grana Padano, in più tutti i formaggi stagionati e tutti quelli “senza lattosio”.

Marmellate

Naturasì (confettura extra di fragole), Carrefour (confettura extra di fragole), Zuegg (solo quella Bio cremosa dolcificata con zuchero di canna), Vis, Esselunga (confettura extra), Achillea, Darbo.

Evitare tutte quelle a base di frutta ad alto contenuto di FODMAP (prugna, pesca, albicocca…) e dolcificate con lo scriroppo di glucosio-fruttosio, o i succhi concentrati di mela o uva.

Nota: La pectina non è ad alto contenuto di FODMAP, ma viene comunque fermentata rapidamente nell’intestino, dunque può provocare gonfiore.

Altri prodotti

Il pesto di Pra’ (senza aglio)Olio infuso all’aglio Cuore Di, Nocciolata Rigoni (senza latte), Vivi Bio (crema cacao e nocciole).

Ringrazio in particolare Raffaella, Althea, Nicole e Silvia che mi hanno gentilmente suggerito alcuni di questi prodotti.

Quali prodotti in commercio sono low FODMAP? è stato modificato il 8 gennaio 2017 da Elena

Advertisement

Pin It on Pinterest