Cominciare la giornata con una gustosa fetta di torta è un vero e proprio sogno, una coccola speciale che ogni tanto è il caso di farsi. Se sei alla ricerca di idee utili al proposito, oggi ho deciso di presentartene una speciale. Ispirata dal sito Newscucina.it, parlerò della torta tenerina. Questa delizia tipica della zona di Ferrara è nota anche con il nome di montenegrina. A cosa è dovuto questo appellativo? A un matrimonio felice risalente ai tempi dell’Italia dei Savoia. Questo aneddoto speciale chiama in causa Vittorio Emanuele III ed Elena Petrovich, Principessa del Montenegro. La consorte del re era conosciuta ai tempi come una donna molto dolce, esattamente come la torta tenerina che le è stata dedicata.

Dopo questo gustoso aneddoto, vediamo assieme come si prepara la torta (la ricetta è molto semplice).

Ingredienti

  • 200 grammi circa di cioccolato fondente
  • 100 grammi di burro
  • 4 uova
  • 150 grammi di zucchero
  • 50 grammi di farina tipo 00
  • Zucchero a velo q.b.

Svolgimento

La preparazione della torta tenerina inizia concentrandosi sul cioccolato, che deve essere tritato finemente. Il passo successivo prevede il fatto di scioglierlo a bagnomaria, facendo attenzione a non smettere di mescolare. Nel momento in cui ci si accorge che il cioccolato è sciolto, si prende il burro e, pezzetto dopo pezzetto, lo si aggiunge continuando a mescolare.

Cosa bisogna fare a questo punto? Lasciar intiepidire questo composto mescolandolo di tanto in tanto. Nel frattempo, ci si concentra sulle uova. Cosa bisogna fare di preciso? Separare i tuorli dagli albumi e metterli in due contenitori diversi e capienti.

Archiviato questo step, si procede aggiungendo metà dello zucchero e si inizia a montare fino a quando non si ottiene un composto sufficientemente spumoso. Attenzione: parte degli albumi montati a neve devono essere tenuti da parte. Inoltre, è necessario versare nei tuorli quello che rimane dello zucchero. Si conclude il tutto iniziando a montare energicamente fino a quando non ci si trova davanti a un composto di colore chiaro e di consistenza spumosa.

Cosa succede a questo punto? Che, sempre tenendo attive le fruste, arriva il momento di versare il composto di cioccolato e burro, facendo attenzione a procedere a filo. Come già detto, non bisogna smettere di sbattere. Le fruste, infatti, devono essere utilizzate fino a quando non si ottiene un composto uniforme.

Una volta terminata questa operazione, si aggiungono gli albumi montati a neve. Fondamentale in questa fase è procedere in più step. Si parte infatti con 1/3 del composto, proseguendo a mescolare con una frusta o con l’aiuto di una spazzola.

Una volta arrivati a questo punto, si incorporano al composto gli albumi rimanenti, procedendo a mescolarli delicatamente dal basso verso l’alto. A questo punto, arriva il momento di prendere la farina, che deve essere unita a pioggia mescolandola con una spatola. Essenziale in questa fase è procedere con movimenti delicati, andando dal basso verso l’alto.

Lo step successivo prevede il fatto di prendere uno stampo a cerniera dal diametro di circa 23 centimetri, che deve essere imburrato e infarinato. Una volta completate queste operazioni, si versa all’interno dello stampo l’impasto di cui abbiamo parlato nelle righe precedenti.

La torta tenerina va poi cotta nel forno preriscaldato a 180° C per 30/35 minuti. Dopo aver sfornato la torta – per vedere se è pronta si può fare la prova dello stecchino – la si lascia intiepidire un po’, cospargendola di zucchero al velo prima di servirla in tavola.

Concludiamo rammentando che di questa torta possono essere preparate diverse varianti, tra le quali è possibile includere la ricetta che prevede l’utilizzo del cioccolato bianco, ma anche la preparazione che vede l’impiego della zucca.

Torta tenerina: la ricetta completa è stato modificato il 1 Gennaio 2021 da Isan Hydi

Advertisement

Pin It on Pinterest